user_mobilelogo
user_mobilesplash

pulsante osservatorio nazionale

vein expert

pulsante veingogh

 

Fissa Appuntamento

News-button

Brochure sulle vene varicose

Vene varicose

Trattamento dell'insufficienza venosa

Per Insufficienza Venosa Cronica (IVC) degli arti inferiori si intende un corteo sintomatologico caratterizzato da un difficoltoso ritorno venoso. Si calcola che circa il 30% della popolazione italiana femminile e il 15% di quella maschile ne sia affetta in varia misura.
L'IVC può essere suddivisa in due grandi capitoli a seconda delle cause:
    IVC ORGANICA
•    IVC FUNZIONALE
L'IVC ORGANICA è causata da vere e proprie patologie patologie delle vene ( varici, esiti di trombosi venosa, ecc.)
L'IVC FUNZIONALE è invece l'espressione di un sovraccarico funzionale delle vene che, seppure normali, sono chiamate ad un lavoro eccessivo (insufficienza di pompa surale da alterazioni della postura, linfedema, ecc.).
Le varici si definiscono come dilatazioni permanenti della parete delle vene; il numero di gravidanze, l'uso degli anticoncezionali orali, la ritenzione idrica contribuiscono alla loro formazione.

La familiarità, il tipo di lavoro (commessa, cameriera, parrucchiera...), la stipsi cronica sono altri fattori di base che ne favoriscono l'insorgenza. 
Anche una pregressa trombosi venosa delle vene profonde favorisce la comparsa di varici con un meccanismo di compenso emodinamico.
Quando invece la postura è alterata (piede piatto o cavo, alterazioni posturali della schiena, ginocchia ecc.) le vene sono obbligate ad un lavoro eccessivo che comporta una serie di disturbi tipici dell'IVC, pur non avendo patologie venose.
Anche il linfedema (alterazioni dei vasi linfatici) comporta un iperlavoro delle vene, determinando IVC.