user_mobilelogo
user_mobilesplash

pulsante osservatorio nazionale

vein expert

pulsante veingogh

 

Fissa Appuntamento

News-button

Brochure sulle vene varicose

Capillari Teleangectasie Venulectasie

 

Novità nel trattamento dei capillari

Direttamente dagli Stati Uniti: Trattamento Medico Innovativo per la Cura dei capillari


Il VeinGogh è un dispositivo medico che utilizza la termolisi per il trattamento delle teleangectasie cutanee.

Il nostro centro è al momento l'unico in Italia, in grado di offrire questo trattamento innovativo, indolore e tecnologicamente all'avanguardia, direttamente dagli Stati Uniti.

 

 

Presso il nostro centro trattiamo vene di qualsiasi calibro
Molti pazienti, soprattutto donne, si lamentano della presenza sulle gambe di "capillari" detti anche teleangectasie o venulectasie. Queste sono piccole varici ovvero dilatazioni anomale delle vene di calibro minore presenti nel circolo superficiale e quindi spesso ben visibili e fastidiose.

 

 

Il trattamento, NON DOLOROSO, prevede una fase iniziale, in cui si fa il lavoro più impegnativo, cercando di eliminare il maggior numero possibile di microvarici. 
Una fase successiva invece prevede un lavoro di mantenimento, con sedute diradate magari con scadenza annuale.
 In questo modo è possibile raggiungere un risultato estetico molto buono; é invece impossibile pretendere che dopo il trattamento iniziale le microvarici non si formino più. Le iniezioni sclerosanti sono il metodo più efficace di trattamento delle telangectasie.
 Con uno speciale ago molto sottile, monouso,  grazie ad un visore ottico a luce polarizzata che permette di vedere "sotto la pelle" viene inettata nella venula una sostanza che provoca una infiammazione che, guarendo, ottiene la "sclerosi" (ovvero la chiusura) del vaso, e quindi la sua scomparsa. Talvolta si utilizza anche un visore a fibra ottica per vedere le venule più profonde. 


Per questo tipo di vene utilizziamo il polidocanolo a bassa concentrazione sia in forma liquida che in forma di schiuma o mousse. In ogni seduta si iniettano vari capillari fino a raggiungere una certa quantità di farmaco, diversa da paziente a paziente e valutata volta per volta.
Il trattamento sclerosante viene accompagnato da una compressione con bende della zona trattata, e con calze elastiche per tutta la gamba. La compressione rende più efficace la scleroterapia e limita gli inconvenienti (lividi, infiammazione, trombi).
Le telangectasie iniettate non scompaiono automaticamente tutte subito: molte effettivamente spariscono, altre si attenuano, altre ancora rimangono invariate. E' possibile ripetere le iniezioni nelle vene "resistenti", avendo sempre la pazienza di aspettare l'effetto.
Ai controlli può essere necessario eseguire delle "trombectomie" ovvero delle piccole punture sui vasi precedentemente iniettati allo scopo di prevenire le pigmentazioni.
 Una gamba può avere bisogno anche di numerose sedute, intervallate da periodi di riposo.
Il trattamento sclerosante è certamente più lungo ma sicuramente più efficace rispetto al laser che può provocare anche "bruciature" dolorose e pigmentazioni cutanee.
Il nostro protocollo prevede sempre un esame eco color doppler dettagliato prima di iniziare qualsiasi trattamento scleroterapico.
Circa il 90% dei pazienti trattati con questo metodo si ritiene soddisfatto o molto soddisfatto con questo trattamento.